Trattamento Acque Reflue

bioKompact

Scarico in acque superficiali

Per il progettista

Descrizione e voce di capitolo:

Fornitura e posa in opera di: Impianto di depurazione monoblocco a portata diretta in polietilene da interro irrigidito con nervature continue e parallele di altezza 45 mm ampiezza 60 mm e distanza 150 mm idoneo per acque reflue domestiche degrassate dotato di n 2 coperchi per l’ispezione con compressore soffiante e diffusore a bolle fini a disco inintasabile in gomma. L’impianto è costituito da un vano di trattamento primario ed un secondo vano integrato al primo con funzione di ossidazione.
L’impianto deve presentare tubazioni in ingresso e in uscita dotate di guarnizioni in gomma e di idonea uscita biogas. L’impianto di depurazione è dimensionato per ______ abitanti equivalenti ed è idoneo per trattare acque reflue domestiche suddivise in acque nere e acque grigie da recapitare in corpo idrico superficiale.


Riferimenti Normativi:
  • - D.Lgs. 152/06 s.m.i.
  • - Atto Delib. n 1053/03 Reg. Emilia Romagna
  • - DGR 424 2012 Reg. Umbria
  • - Norma Tecnica UNI EN 12566-1/03
  • - Deliberazione 4 Febbraio 1977


Per il rivenditore

Applicazioni:

L’impianto brevettato Biokompact può essere utilizzato per la ricezione delle acque provenienti dai WC e dai degrassatori di abitazioni domestiche da recapitare in corsi d’acqua.
La caratteristica principale del Bio Kompact è la presenza in un unico contenitore di un trattamento primario, un secondario e un affinamento.
Il depuratore Bio Kompact necessita di Degrassatore adeguato per il trattamento delle acque chiare separate dalle nere.
Nel caso in cui le acque nere e le acque bionde non siano separate (scarichi misti) sarà necessario installare l’impianto Bio Star.
Nel caso di scarichi misti in presenza di un preesistente trattamento primario (degrassatore, imhoff, bicamerale, tricamerale) sarà necessario installare un percolatore Power Star oppure Acqua Power. Nel depuratore non devono essere recapitate le acque meteoriche. E possibile apporre ulteriormente un sistema filtrante (rete plastica, lana di roccia, ecc.), entro la sezione verticale della tubazione di uscita, al fine di incrementare la chiarificazione del refluo e la quantità di fanghi batterici in ossidazione.


Caratteristiche:
  • - Brevetto P.I. 39/2004
  • - Tecnologia e nervature originali design Zetaplast
  • - Depuratore monoblocco
  • - Compressore in apposito abitacolo
  • - Diffusore inintasabile estraibile
  • - Materie prime certificate
  • - Anelli di posa e ancoraggio

Vantaggi:
  • - Resistenza garantita all’interramento
  • - Leggerezza
  • - Alta efficienza depurativa
  • - Minor tempo di posa
  • - Unico allacciamento
  • - Garanzia di tenuta idraulica
  • - Facile manutenzione
  • - Facile trasportabilità
  • - Riduzione dei costi d’installazione