Depurazione Industriale

car wash


Per il progettista

Descrizione:

Impianto di depurazione a servizio delle acque di scarico provenienti da autolavaggio (idropulitrice, lavaggi a mano, impianti self-service) Gli impianti di depurazione CARWASH sono dimensionati per garantire lo scarico in fognatura (CWF), in corpo idrico superficiale (CWI) o sul suolo o riutilizzo (CWS).
L’impianto è composto da vasche in polietilene da interro irrigidite con nervature continue e parallele; nella versione per scarico sul suolo è completato da una sezione di filtrazione sabbia/ carbone attivo.
L’Impianto di depurazione CWF è così composto: dissabbiatore, disoleatore, ossidazione biologica L’impianto di depurazione CWI è così composto: dissabbiatore, disoleatore, ossidazione biologica, filtro antracite gravimetrico.
L’impianto di depurazione CWS è così composto:
dissabbiatore, disoleatore, ossidazione biologica, vasca di ripresa, filtrazione sabbia(o sabbia/antracite)/GAC e filtro finale a cartuccia. I parametri caratteristici del refluo in ingresso all’impianto sono indicativamente:
Volume di lavaggio 150 lt/auto
pH: 6,5 – 8,5
COD: 150 – 350 mg/lt O2
BOD5: 75 – 200 mg/lt O2
Tensioattivi totali: 5 – 20 mg/lt


Riferimenti Normativi:
  • - D.Lgs. 152/06 s.m.i.

Per il rivenditore

Applicazioni&Scelta del prodotto

L’impianto di depurazione CARWASH è indicato per il trattamento delle acque provenienti da autolavaggio manuale, automatico, self-service.
La scelta d’impianto viene effettuata in base al n° di mezzi lavati al giorno, in base al consumo idrico giornaliero oppure in base alla portata massima istantanea dell’impianto di autolavaggio, in riferimento ai parametri caratteristici del refluo in ingresso.
• scarico in fognatura: impianto serie CWF
• scarico in acque superficiali: impianto serie CWI
• scarico sul suolo o riutilizzo: impianto serie CWS
Nel depuratore non devono essere recapitate le acque meteoriche, che possono essere convogliate nel serbatoio di accumulo (opzionale) da posizionarsi a valle dell’impianto CWS